Datti una mossa

fisico1.JPG

Bisogna muoversi, non rilassarsi, far marciare il cervello, il cuore, i battiti.
Andare sempre, avanti oppure indietro, ma andare, andare andare.
Come sopra il tapis roulant; si rimane fermi su un punto ma si guarda oltre: oltre la fatica ed il sudore, la stanchezza ed il fiato corto, oltre quella voce che ti dice “adesso basta, puoi fermarti” ed invece no “chi si ferma è perduto”.
Sollevare i pesi, fare telefonate, ridere, ridere sempre e piangere se necessario, ma mai restare immobili, impassibili mentre la vita va e viene.

Non saltare i pasti, ma mangiare di gusto e una forchettata in più, perché poi vai, vai ancora più forte. Su e giù tra il primo, il secondo, il decimo ed il ventesimo piano, mai con l’ascensore, perché i traguardi vanno guadagnati.
Guarda i muscoli che  si contraggono, l’andirivieni del sangue, il calore che sprigiona il tuo corpo e l’ossigeno che ti arriva al cervello, ti rende lucido, ti rende sano.
Bisogna ascoltare i propri passi, lasciar andare i piedi, produrre energia,vivere di energia, andare e andare ancora.
Poi riposare e riposare dolce, perché la fatica ti ripaga con un sonno pieno, gentile, profondo e sogni d’amore.

Così si fa il fisico, la corazza alle intemperie quotidiane, perché ce ne sono… e c’è di continuo qualcuno che ti dice “ma fermati… non c’è bisogno” e invece no: la vita è andare e darsi sempre, senza riserve, fino al limite di turno, da valicare e lasciarsi alle spalle.
Ma allora uno dice: e la lettura? Il pensiero? Che fine fanno la quiete e la calma? C’è un tempo per tutto e tanto più si è fatto, tanto più varrà il tempo di quiete.
Il corpo è sano e utile, la mente è sana e attiva, il sangue è fluido, gli occhi avidi di panorami nuovi.
E’ l’ottimismo, è la convivenza comoda tra spirito e materia, il compromesso da pagare: sta a noi convincerci che il prezzo non è affatto alto.

Annunci

28 Risposte

  1. Ho imparato che correre troppo, concentrarsi eccessivamente su noi stessi o sui nostri obiettivi ci impedisce di mettere a fuoco cio’ che ci circonda….Anche le emozioni hanno bisogno di tempo… A volte preferisco contemplare il fiume della vita mentre mi sommerge… per il resto c’e’ tempo, per tutto c’e’ tempo… un’emozione non ha prezzo, per il resto c’e’ Mastercard 😛

  2. purchè non si trasformi in diktat cui adempiere incondizionatamente.

    Chi si ferma è perduto si, ma chi non si ferma mai, è schiavo.

    buona giornata…:-)

  3. Questo è un post che serve a me, che mi abbandono troppo spesso all’indolenza… Poi non si drovrebbe confondere la nevrosi di cui soffre il mondo, le sue ansie da prestazione con una sana voglia di fare, con un propositivo e consapevole attivismo, fisico e mentale.

  4. E’ un po’ una domanda che mi faccio anche io, da altri punti di vista. Mi rispondo sempre che l’argomento filosofico che non dovremmo mai accettare è quello che dice “Il mondo va così” 🙂

  5. Prima bisognerebbe individuare com’è che va davvero il mondo e poi, come va per chi? Non è che vada per tutti allo stesso modo. 😉

  6. Mi riferivo alla volontà di non rassegnarci mai e non abbandonare l’ipotesi di provare a farlo andare meglio anche solo di una virgola, dottoressa 😛

  7. Ahh, siamo perrrfettamente d’accordo allora!
    Insomma, sto libro lo devo proprio leggere… 🙂

  8. Solo se soffri d’insonnia.
    Ma stiamo andando fuori tema 😉

  9. Non soffro di insonnia, ma lo leggerò comunque. Riguardo all’off topic, qui non esiste, visto che il topic è il mio!

  10. okok

  11. grazie per questo link… davvero molto bello

  12. Be’, io sono un pessimo lettore di poesia. Ma due poesie mi hanno “aggiustato” la filosofia di vita, e casualmente sono di due poeti greci. Una è quella, l’altra invece di un autore semisconosciuto, che ho avuto la ventura di conoscere personalmente in una fredda notte invernale. Lui si chiama Tasos Tamartzis e la poesia è questa:

    E’ la Storia Conflitto di interessi /la vita, esercitazione di stile

  13. Eh, peccato che quel “Conflitto di interessi” evochi fantasmi arcoriani, un po’ lontani dall’estetica poetica 🙂
    Più seriamente: due versi decisamente intensi ed inequivocabilmente veri.

    Poi si finisce sempre lì: a come va il mondo… 😉

  14. Ecco, sono riuscito a tornare in topic, pheeew 🙂
    Almeno per rispetto dei tuoi lettori.
    (la mia mail ce l’hai, per l’off topic e le discussioni sulla vita, la cucina, la luna che sembra una patata, ecc.) 🙂

  15. Giusto, giusto…
    e grazie per l’indirizzo

  16. Non mi resta che associarmi e condividere il tutto.
    ciao
    Manu

  17. off topic (tennis):
    a Brigida: come se avessi realizzato che il mio 68 fosse all’improvviso riemerso dalle nebbie di quell’effimero benessere di una spalmata Milano che ci aveva tutti abbeverato!
    Alex

  18. Quicker than a Ray of light she’s flying…

  19. penso di dover smettere di fumare ….

  20. eh, Stefigno… quello è sicuro 😀

  21. Brava Brigida…ammiro chi ha molta forza di volontà! 😀

  22. Ciao Ros! Veramente ho scritto questo post proprio perchè di forza di volontà a volte ne ho poca e devo sforzarmi parecchio per non mollare e darmi da fare… c’è a chi viene naturale, a me no 😦

  23. …arrivo dopo un giorno di assenza e dopo tanti commenti (tutti condivisibili) a questo post…che a me ha fatto venire in mente “Il lupo della steppa” di Hesse…se non l’hai già fatto…buttaci l’occhio….

    baci pigrona…
    (scherzo!)
    😉

  24. Uhm… la mia parte primordiale può essere al massimo un micetto, altro che lupo 🙂

  25. Corri… corri… corri…. ma dove vai?
    Corri, corri, corri e poi scoppierai.

    P.S. Ma perchè ogni tuo post è accompagnato dalla foto di una tua parte del corpo? :O

  26. Perchè sono egocentrica, mi sembra chiaro! 😀

  27. Chiarissimo, io pensavo ad una più sublime motivazione stilistica..

  28. La risposta seria è che mi piacciono le foto dei particolari, in oltre, i ritratti di me stessa mi aiutano a capire di più, a conoscermi meglio.
    Tra l’altro credo che rappresentino un contributo alla caratterizzazione dei post e all’identificazione con chi li scrive.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: