Divisi

tom.jpg brigi.jpg fran.jpg

Tom e Francesco sono la più grande sorpresa della mia vita, nonché la nota di colore (più colorata) della mia famiglia.
Il mondo sopravvive su piccole o grandi ipocrisie a seconda delle occasioni. Una bugia, qualche omissione, riescono a rendere sopportabili esistenze che rischierebbero di sgretolarsi sotto il peso di realtà troppo scomode.
E’ così che sono riuscita a crescere dimenticando di avere due cugini dall’altra parte del mondo.
Con uno di loro ero anche andata all’asilo, prima che la madre lo prendesse e lo portasse con sé a Miami.
Non sto qui a spiegare nei dettagli il come ed il perché, ma li avevo dimenticati.
Un giorno poi, quasi all’improvviso, ecco che annunciano di tornare in Italia per incontrare il padre.
I giorni immediatamente precedenti l’incontro sono stati concitati, tesi, una faida tra i favorevoli ed i contrari.
Io, come mi accade spesso, non riuscivo a prendere una posizione.
Capivo le ragioni del no, ma fondamentalmente appoggiavo il si.
Andammo io e mio padre all’aeroporto ad aspettarli. Andammo con la macchina che ora guido io e che è vecchia di 8 anni, ma che allora aveva soltanto un giorno di vita.
Ero emozionata, non sapevo chi stavo andando a prendere… ma poi fu amore a prima vista.
Tom, con quella risata contagiosa, l’intelligenza disincantata, senza filtri, schietta.
Francesco, il sorriso dolce, la parlantina sveglia, quel saperci fare in ogni occasione.
In un attimo misero d’accordo tutti. L’incontro avvenne a casa mia, il porto franco. Improvvisamente quelli che fino al giorno prima erano pronti a tirarsi coltellate, adesso ridevano di gusto, si abbracciavano, erano felici.
Fu un’estate meravigliosa. Quando con Debora, Giovanna e Letizia partii per Vienna e per Praga, mi dispiacque. Quella fu la prima (e l’ultima) volta che avrei voluto non andare in vacanza.
Fui immediatamente pazza di loro, lo sono ancora e mi pesa moltissimo la nostra lontananza.
tre anni fa sono andata in America ed ho insistito per fare tappa a Miami.
Il primo che ho incontrato è stato Francesco, all’aeroporto.
Gli occhi ispanici con il solito sorriso, l’abbraccio forte, i muscoli avevano modificato un po’ il fisico mingherlino che ricordavo.
Ci ha portati in albergo mentre io e Marco sudavano a morte, stroncati da un’umidità mai provata prima.
Poi anche tom, che mi aveva avvertito “brigi I’m becoming fat”, macchè, non era più lo scheletrino di qualche anno prima, ma non era per niente grasso.
Da allora molte e-mail e tantissimi ricordi, tutti bellissimi.
Avrei voluto che papà realizzasse il suo desiderio di giocare ancora a Tennis con Francesco, che è portato per tutti gli sport, avrei voluto che continuasse le sue discussioni politiche con Tom, troppo radicale secondo lui (che fatica fare da interprete tra loro!). Invece non c’è stato tempo.
Speriamo ci sia tempo per altri abbracci e speriamo che venga presto.

Annunci

7 Risposte

  1. Anche io come te, ho amici (praticamente fratelli ) in posti lontani (la Spagna) e vorrei riabbracciarli e rivederli, vorrei stare tranquillo, con loro, prendere un caffè…insomma,,,vivere queste persone lontane..spero tutto questo un giorno si possa fare…

  2. Bello, bellissimo.
    Mi hai ricordato, con nostalgia, i tempi in cui vivevo a New York e avevo una rubrica di numeri di telefono con amici in (quasi) tutti i Paesi del mondo… Sniff…Sniff… 😦

    Un abbraccio paisà. 🙂

  3. Incrocio le dita con&per te.
    Baci Brì….ma come va la febbre!?

  4. Te lo auguro di cuore…e più presto possibile!

    faccio coro con Pat:come va la febbre?
    baci!

  5. Lo spero vivamente per te!!!

    tu come stai?

    bacione

  6. Io ho dei cugini in Argentina…mai conosciuti. 😦

    son contenta che stai meglio!!! era ora!!!!

  7. Ciao, la febbre è andata… che carini che siete 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: