la stella danzante

si-fa-notte.JPG

L’altra notte guardavo una stella, una di quelle che deve aver ispirato Nietzsche, quando parlava di stelle danzanti.
Avrei giurato si muovesse in volo, tanto che all’inizio l’avevo scambiata per un aereo, o un ufo magari.
No invece, era proprio una stella. Era mal ferma, instabile, animata da uno sconvolgimento incontrollabile che la rendeva viva in mezzo ad un cielo che il più delle volte sembra dormire, indifferente a tutto.
Era là, a mezz’aria, danzava davanti a me e mi diceva qualcosa che al momento non ho voluto capire.
Io pensavo però: ecco, è questo che succede ad una stella quando sta per esplodere, lancia un messaggio e aspetta che qualcuno lo raccolga.
C’era malinconia e tutto il pathos di un momento cha sapeva di addio.
Devo aver preso con me anche il caos, insieme al suo saluto. Credo sia penetrato nell’epidermide e poi sempre più in fondo, fino a rendermi il baricentro di me stessa, costretta a fondermi in un milione di esplosioni al secondo, alla ricerca di pace, di un buco nero nel quale andare a finire.
E ieri poi, c’era una luna che feriva lo sguardo da quanto era immensa, luminosa, avvolgente, spogliata per intero da un’aria schietta, che non ammetteva foschie o trucchi.
Anche in quel momento il cielo mi ha parlato. E’ meraviglioso quanto i suoi messaggi siano chiari a chi si nutre della stessa tiepida malinconia di cui si nutrono le stelle.

Annunci

13 Risposte

  1. Scruto spesso anche io il cielo, soprattutto in estate (Milano d’inverno è fredda e nebbiosa). Talvolta mi sento scivolato giù e incapace di risalire su una di quelle stelle…
    Dai, Brigida, sorridi e il cielo sorriderà con te! 😉

    Un abbraccio stellare. 🙂

  2. Non l’avevo davvero mai vista in questo modo…è davvero romantica come visione…buona giornata…

  3. sei sicura che non fosse un satellite?

  4. Sono a Milano da due giorni per un ricovero, ha ragione Alby, solo su Marte e a Milano si può avere un cielo arancione ed una nebbia così insana, mi manca il cielo del mio mare con la profondità del nero e le stelle che sembrano tanti diamanti, un bacio.

  5. complimenti Brigida! Post stellare, se guardi al fondo del mio blog ho messo una foto che secondo me può piacerti…salut

  6. il pezzo è molto, molto bello.
    diciamo che filosoficamente solo molto vicino a quelllo che hai scritto…
    astrologicamente concordo con Pepenero, mi sa che era un satellite..
    va però precisato che filosoficamente e astrologicamente valgo un soldo bucato!

  7. la so ancora riconoscere una stella 😉

  8. Le stelle parlano… se non parlassero sai quanti Branko sarebbero cassintegrati? 🙂

  9. guardar le stelle…come ti comprendo…

  10. nonostante noto malinconia, il pensiero è espresso molto chiaramente rendendo vivo il racconto.

  11. che romantica….
    😀

  12. Capita anche a me di affacciarmi alla finestra e di contemplare la notte. Le stelle che sembrano danzare lassù e, talvolta, sorriderci perchè sembrano capire le nostre gioie e i nostri dolori…
    Sì, ti capisco cara Brì.

    un abbraccio!

  13. Capita anche a me di affacciarmi alla finestra e di contemplare la notte. Le stelle che sembrano danzare lassù e, talvolta, sorriderci perchè sembrano capire le nostre gioie e i nostri dolori…
    Sì, ti capisco cara Brì.

    un abbraccio forte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: