Questioni di Famiglia

barbecue.jpg

Non ho nulla contro le grigliate…

in generale e niente contro quella di domani in particolare.

Però devo spiegare a mia madre che non sono suo marito e che siamo una famiglia anche se mi perdo qualcuna delle sue festicciole.

Devo spiegarle che saremmo famiglia ancor di più se le festicciole le concordassimo, invece di ritrovarmi puntualmente incastrata nei suoi programmi.

Devo o dovrei… ma non posso.
Ho deciso che mi lascerò strapazzare psicologicamente anche questa volta. Non  resisterò al suo pressing catastrofico e vittimista e parteciperò a questa benedetta grigliata.

Apparecchierò e mi trascinerò addosso carbonella e quarti di bue se necessario, poi me ne andrò a guardare la tv.

Ho deciso di cedere perché con lei non c’è verso e perché quando discute salta di palo in frasca e non ascolta e poi perché ha una voce più potente della mia.
La nostra civilissima conversazione (ci hanno sentite fino in svizzera e conoscenti austriaci ci hanno telefonato per ringraziarci di esserci fatte vive, in qualche modo) si è conclusa alle 15.00 di ieri, dopo due ore e mezzo di estenuanti andirivieni verbali.

Intanto penso e ripenso che mi dispiace per lei e mi dispiace per me e che se le famiglie sono castelli di carta, la nostra ha appena attraversato un uragano. Ci stiamo riorganizzando con tutti i nostri limiti.

Qualcosa però, dopo l’ultima discussione, mi fa capire che ci stiamo rinsaldando male e che mia madre mi sta relegando ad un ruolo che non può essere mio.
Il tempo deciderà, ma io devo imparare a spiegarmi meglio e se non ci riesco non mi resta che migrare all’estero.

Annunci

12 Risposte

  1. Mia sorella e mia madre sono perennemente in lite, ma alla fine sotto sotto so che c’è sempre quella complicità mamma – figlia… 😉
    Buona fortuna per la grigliata e guarda il lato positivo della faccenda io sarei voluto andare al mare domani, ma mercoledì ho interrogazione di latino… quindi dovrò studiare! -_-‘

  2. “Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
    Nescio, sed fieri sentio et excrucior.”

    Catullo – “Carmina”

    TRADUZIONE: “Odio e amo. Perché io faccia questo, vuoi forse sapere.
    Non lo so. Ma mi accorgo che accade. E me ne tormento.”

    Ovvero: umanissima e d’altri tempi sei! 😛
    (con tanto di costruzione latina e verbo alla fine) 😉

    Un abbraccio tormentato 🙂

  3. Grigliate?!
    Orrore! Le odio con tutte le mie forze…

  4. potevi dire che eri via con il moroso o un’altra scusa…se non avevi voglia di esserci???

  5. Il tuo rapporto con mia madre ricorda molto quello con la mia…molte urla, molto amore!

  6. silence: eh, qua la situazione è complicata… c’è un’età in cui i doveri diventano troppi rispetto a tutto il resto.

    Alberto: eh già, d’altri tempi! 😦 un abbraccio rassegnato!

    Chiara: a me piacciono… quando si fanno a casa degli altri 🙂

    Titty: ehm, ci ho provato, non è stato possibile 😦

    Max: haaarg!

  7. Forza e coraggio: una grigliata non ha mai ucciso nessuno, e sono quasi certo che alla fine si riveleranno molto più estenuanti le due ore mezza di discussione telefonica che non l’apparecchiatura del tavolo, il trasporto di quarti di bue e relativa digestione…

    Inoltre, potrai discutere con qualcun altro, senza per forza sentirti vinta in partenza! 😉

  8. Solidarietà totale. Mi dispiace non poterti spedire dei rapanelli per via telematica

  9. Uff… la grigliata è andata, nonostante la pioggia e tutto il resto.
    Oscar, i rapanelli sarebbero stati graditissimi, ma è bastato il pensiero 🙂

  10. e questo capita anche a me…e capita ogni tanto, con i confronti frastagliati, con le discrepanze oserei dire, le differenze per forza di cose e di anni e di eventi e di voleri. Andare all’estero, volevi questo ? quante volte l’ho detto e quante volte l’ho voluto fare, continuo a pensare di non averne il fegato.

  11. capita anche a me….
    io sono arrivata però ad un compromesso con me stessa ( è più facile far ragionare me di quanto non lo sia per altre persone….il che è tutto dire!!!)
    penso che quando non ci sarà più l’occasione, questa mi mancherà….

    e non voglio perdermi niente, nemmeno i pranzi della domenica….

    li vivo in modo diverso di qualche anno fa….
    ma li vivo!!!!
    un bacione a te ed alla tua ka-bolide blu!!!

  12. aaaaahhhhhhhhh…. i pranzi in famiglia sono l’apoteosi dello sclero!!!
    ti capisco…
    però alla grigliatona non si rinuncia mai!!!!

    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: