Velvet Goldmine: un cult

velvet-goldmine-poster01.jpg

1998

esce Velvet Goldmine e io me lo perdo. Me ne pento subito amaramente.
Lo vedo molto tempo dopo pensando di assistere alla celebrazione della vita e dell’arte del duca bianco e invece inizio un viaggio che avrei voluto non finisse mai.

A 8 anni dalla sua uscita, mi pare che questo film possa essere considerato un nuovo classico. In effetti è un capolavoro moderno realizzato con pazienza certosina, encomiabile dedizione ed una smisurata quantità di talento. Talento profuso dal regista autore e dagli attori che più che personaggi sono icone, sono madonne russe circondate da oro e luce.
Il casting deve essere stato un percorso mistico alla ricerca di facce e corpi dal carisma strabordante.
Ogni personaggio, infatti, è un mito, un portatore (metà umano e metà divino) della propria importantissima legenda personale.

Citazioni, richiami nascosti, echi, ricordi, mirabolanti invenzioni e la cura di mille piccoli particolari svelati e celati, destinati a molti magari, ma non a tutti. E’ per questo, anche per questo insieme al resto, che la pellicola merita di essere un cult.

Il regista è Todd Haynes. Per interpretare il ruolo della Rock star Brian Slade, fu scelto il semi sconosciuto Jonathan Rhis-Meyers, un attore di una bellezza efebica e conturbante, angelica e passionale insieme. Su di lui la frase: “sulla tua bocca si riscrive la storia” è davvero perfetta.

Rimando a questa critica che vale la pena leggere per intero, soprattutto se si è già visto il film (e naturalmente con questo post intendo caldamente consigliare la visione del film!)

Il messaggio che ha lasciato a me, che non sono esperta né di cinema né di musica (come la maggior parte del pubblico, dunque) è che in alcuni di noi potrebbe esistere una scintilla divina capace di influenzare il corso della storia universale attraverso quella propria e personale. Non si sa se per un disegno totale e superiore o per puro istinto individuale.

La musica e l’arte sono mezzi di trasporto d’eccellenza per la trasformazione, per tutto ciò che chiamiamo cultura o costume.

Velvet Goldmine è la storia di una rock star che non è mai esistita e di tante altre personalità di pura fantasia nelle quali però vivono dei consistenti frammenti di realtà: Si riconosce l’alito di Bowie (che funge da spirito guida per il film), Kurt Cobain, Iggy Pop, Lou Reed, ci sono i doors, i Queen, c’è Elvis, c’è Bob Dylan, forse c’è tutto il sacrosanto mondo della musica nella storia di fantasia di una sola rock star.

Appunto perché certe storie sono proprie e personali, ma finiscono per diventare lo specchio del mondo che le ha generate. Il mondo cambia in effetti, anche se può sembrare che a cambiare siano solo quelli che fanno grandi sogni, chi per disillusione, chi per delusione.

Velvet Goldmine, infine, è un tributo ad Oscar Wilde, un uomo che potrebbe aver vissuto in ogni epoca e che avrebbe potuto dominarle tutte.

La frase: “la vita di un uomo è la sua immagine

Annunci

12 Risposte

  1. PRIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO…
    😛

    eheeheheheheheheh…

    Scusa, ma mi piace troppo ‘sta cosa…
    Sii paziente, su! 😉

    Oscar Wilde è sopravvalutato, ma Velvet Goldmine è davvero notevole. Io l’ho visto una sola volta, in televisione (con interruzioni pubblicitarie frequenti – ndr), eppure mi ha molto colpito molto l’interpretazione dell’efebico protagonista; icona di una disperazione giovanile senza tempo.

    Ottima scelta!

    Un abbraccio futurodacriticaperSKY? 🙂

  2. Vidi il film qualche anno fa…credo che lo rivedrò presto però!Il tuo post mi ha risvegliato un certa curiosità! 😀

  3. La prima volta che lo vidi fu al cinema, e ne rimasi incantato e anche stranamente “turbato”. Non so, ma mi mosse strane corde, stimolò certe sensazioni…il glam rock è tutto ciò, è confusione, ambiguità, durezza e leggerezza. VG è sicuramente la celebrazione e un omaggio appassionato al glam e a quello che rappresentò.
    Aggiungo, se me lo consenti, una piccola nota che un fan dei REM come me non può tralasciare: tra i produttori esecutivi, ricordiamo Michael Stipe, leader della band di Athens e personale divinità per il sottoscritto. 😉
    Ciao!

  4. nonl’ho mai visto ma provvederò…su tuo consiglio…!!!

  5. ….hmm il vizio di guardare i film a tarda notte….vedi i titoli, i primi 2 minuti e poi i titoli di coda…mannaggia.

    sto odiando emule tantissimo.non va. macchè mulo… è un ciucco testardo ke non si smuove.
    e mi tocca ringraziare il mio Lager (euronics bz) ke almeno in cambio della mia schiavitù mi ordina tutti i film che voglio.
    speriamo arrivi presto. mi ha proprio incuriosita.

  6. mai visto!!!!
    sono troppo ignorante!!!
    mi perdonerai????

  7. ❗ APPELLO PER DESMOND ❗

    Stiamole vicino, sembra in difficoltà.

    Un abbraccio mobilitante 🙂

  8. dopo questa recensione corro a comparlo….

  9. Alberto: diciamo che sei sempre primo, anche quando arrivi secondo o terzo, così sei felice, ok? Dici che a sky serve una critica all’acqua di rose? Se così fosse… io sono qua 🙂

    Ros: sono contenta che ti sia incuriosita 🙂

    Raymond: i REM piacciono molto anche a me e considero Stipe un vero e proprio genio!

    Titty: spero ti piacerà!!!

    La Joe… troppa tecnologia… spero tu riesca a trovarlo e vederlo 😉

    Conte: non è forse l’ideale per una seratina romantica con Devil (non so eh!) però vale la pena vederlo!

    Ganassa: 😯 mi fate sentire un po’ responsabile…

  10. Fu davvero un grande film… lo rivedrò per una mia amosgitairecensione!
    Il mio blog sul cinema e viaggi: sei invitato!

  11. Stavo facendo la spesa da Tesco a Liverpool Street, Londra, 2-3 anni fa.
    Camminavo rapito dalle “varianti” degli stessi prodotti che abbiamo nei nostri Panorama o GS, 15 tipi di Pringles, Cocacola alla Vaniglia o Ciliegia, Dolcetti (eccezionali) di rpoduzione M&M’s.. Vabbè, ad un certo punto incrocio lo sguardo di un tizio. Mooolto efebico, con delle labbra enormi, faceva impressione.. Sembrava una lucertola! E li per li ho pensato “Cavolo quanti gay a Londra!”
    Dopo qualche secondo mi schizza da dietro una mia amica inglese che urla come se avesse visto la Madonna. Corre verso quel ragazzo e lui gli firma, gentilissimo, un pezzo di carta..
    Era Jonathan Rhis-Meyers! Dal vivo fa paura, sembra un fantasma.
    Io all’epoca non sapevo chi fosse, poi mi sono informato ed ho scoperto un gran bravo attore!

  12. anche io avrei urlato come se avessi visto la Madonna 😉
    Mi piace molto e credo sia bravissimo.
    Ho letto in giro che ha problemi con l’alcol e se è vero è proprio un peccato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: