Memories

Le giornate si accorciano, me ne accorgo io che torno a casa sempre alla stessa ora, col sole ogni giorno più basso e già ho nostalgia di quella striscia d’estate in cui sembra d’averla ancora tutta davanti, l’estate.

A pensarci bene alla mia età è già passato quel lembo di vita in cui sembra d’averla ancora tutta davanti, la vita.
A dirla tutta, si passa un sacco di tempo a guardarsi indietro e a rimpiangere un po’… ma così, con un mezzo sorriso sulla bocca, che le cose fatte fanno sorridere e poteva finire peggio.

Proprio sabato scorso mia cugina Alessandra mi riferiva di una chiacchierata fatta con una mia vecchia amica.
Alessandra ha 20 anni, quando lei faceva le elementari io andavo all’università; ora ci diamo dritte sui vestiti, ma non sono ancora in grado di consigliarla sui fidanzati.

Alessandra ha 20 anni e sabato scorso ha fatto una chiacchierata con una mia vecchia amica, una ragazza che entrò nella mia vita come un tornado 20 anni fa, proprio mentre mia cugina nasceva.

S. era una donna già a 11 anni; aveva un bellissimo corpo, capelli corti con un ciuffo chiaro sulla fronte e degli occhi azzurri accesi sulla vita come fari; di guardia e di richiamo.
S. attirava le persone con la sua bellezza e con l’aria furba di chi la sa sempre più lunga di te. Di studiare le importava poco, lei ci sapeva fare e basta
Si trasferì qui dalla periferia di Roma; vestiva alla moda molto più di noi che eravamo sprofondati in provincia, aveva fatto la majorette e calzava sempre scarpe stupende.
Decisi che sarebbe stata mia amica e lo fu.

Eravamo vicine di casa; andavamo a scuola insieme, tornavamo insieme a casa.
Eravamo insieme di pomeriggio e di sera.

La nostra amicizia durò poco più di tre anni, ma fu un’amicizia nata alle medie e Dio sa cosa significa!

Gli anni della scuola media sono anni terribili e magnifici insieme; gli anni delle medie sono gli anni più importanti.

Giuro che in tutto questo tempo non ho mai smesso di chiedermi chi sarei oggi se non avessi avuto S. con me in quegli anni.
Erano gli anni del “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei” forse avevamo l’una bisogno dell’altra per essere qualcosa.

Non ero che un embrione; timida, pensierosa, silenziosa; lei era il mio contrario esatto e mi trascinò fuori dal guscio con Madonna, Michael Jakson, Eros Ramazzotti e la Lambada a farci da colonna sonora.

Ero diventata di famiglia e ad un certo punto il suo gatto divenne il  mio gatto (ti pareva, mai che succeda che il mio gatto diventi il gatto di qualcuno).
Vedevamo il mondo dal muretto davanti casa sua e tutto sommato avevamo capito come funzionava.
Sabato scorso S. diceva a mia cugina Alessandra che era diventata mia amica perché io ero abbastanza “pazza”…
Ora, questo “pazza” a dire la verità mi fa piacere.
Ero abbastanza “pazza” perché capivo il suo modo di essere e perché stavo dietro a lei anche se sapevo di quanti anni luce era avanti…

Ora ci salutiamo, ma ci siamo perse di vista da anni; la scuola, io che mi sono trasferita in un’altra casa, poi lei si è sposata ed ha due figli, in oltre fa la parrucchiera.

Insomma, siamo tornate al punto di partenza: siamo due persone che non hanno nulla in comune…
Il che lascia presupporre che prima o poi potremmo ricominciare ad essere amiche; è successo una volta, magari ricapita.

Annunci

5 Risposte

  1. Waves…

  2. I migliori amici sono proprio quelli con cui non condividi nulla, almeno per me è sempre stato così.
    Electronic kisses!

  3. E’ sempre così che finisce, si crede che l’amicizia sia immune da virus declassantie a conoscenza, invece ci si accorge stando lontani che improvvisamente non ci si riconosce nemmeno da vicino.
    Forse è il sentimento più difficile da coltivare e il più abusato letteralmente.
    Alex

  4. Potresti andare dove lavora, uno shampoo e qualche chiacchiera e sono sicuro che vi sentirete come le due undicenni di qualche anno fa 🙂

  5. Certo che uscire dal guscio e andare subito a Ramazzotti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: