organizzandosissimamente

Alberghi, macchine, voli, tutta roba che se non ti organizzi rischi di restare a piedi e rovinarti il soggiorno; quindi, visto che non viaggiamo proprio così spesso, cerchiamo a fatica di costruire il puzzle di questa missione californiana.

Ora, per esempio, io non so se stipulare una polizza assicurativa oppure no.

Ammalarsi in america può costarti un occhio della testa e anche se non mi ammalerò (questo è un imperativo categorico), non vorrei rischiare di lasciare il mio occhio, o forse tutti e due, alla sanità americana, non ora che Michael Moore ha spiegato a tutti quanti come funziona e che passerei per fessa due volte di più.

Organizzare è faticoso: starsene ore al pc a cercare indirizzi utili, a formare itinerari con google, calcolare tempi e distanze non è semplice come sembra ma non nascondo che possieda anche il suo fascino.

Programmare un viaggio, per quanto impegnativo, non è certo prepararsi ai lavori forzati e ammetto che l’aspetto più divertente è proiettarsi nel futuro nei posti che presto vedrai che poi sono gli stessi che hai visto mille volte in tv… ma il bello è proprio questo.

Cosa mi aspetto? Ci riflettevo ieri ed ho pensato che partire aspettandosi qualcosa è sempre sbagliato; è la sorpresa che deve farla da padrona nella vita, è lo stupore che manda avanti la gente nella propria missione quotidiana. E’ per questo che, a differenza di Marco, preferisco lasciare un margine ampio di improvvisazione alle cose che faccio.

Quello che vorrei è ciò che vorrei sempre: tranquillità, serenità quotidiana, divertimento e pace… e vorrei vedere il golden gate in una giornata di sole pieno, senza la nebbia di San Francisco e vorrei attraversarlo senza pensare al film “The Bridge“…

E intanto la valigia di Marco non è ancora pronta

Ce la faranno i nostri eroi….?

Annunci

20 Risposte

  1. Ma si che ce la faranno!
    Ma quando torni????
    Non dimenticare spazzolino da denti e macchina fotografica! Per il resto starai benissimo e sono certa che volerai di nuovo appena possibile!
    VAI e porta alto il nome della terra ciociara (che tanto da quelle parti sfondi una porta aperta!!!!!!!!!)

    Bacio

  2. io mi assicurerei, anche se prima chiederei informazioni sulle convenzioni tra il nostro sistema sanitario e il comercio sanitario statunitense

  3. certo che ce la faranno!
    hai provato a dare un occhio a craiglist???

  4. lascia perdere bri, non organizzare nulla!!
    dai un’occhiata alle mappe, quelle sì, ma per il resto vai là e segui istinto e desideri…non serve altro!!

  5. mhhhhh… ce la farete!!! deve essere splendido il Golden Gate… ci racconterai….

  6. ce la faranno egregiamente!
    organizza il minimo, assicurati e per il resto segui l’ispirazione!
    baci!

  7. Pat: torno il 24… pochi giorni e tanti soldi… che meraviglia no? 🙂

    Ammiraglio, mah, mo vediamo.

    benessere: si si, ho dato un occhio a qualsiasi cosa in rete 😉

    fede: non abbiamo tantissimi giorni ed è meglio adoperarsi per ottimizzare 😦

    Conte: non mancherò di aggiornare il blog

    Ros: ci provo…

  8. quando mia madre è andata negli states
    è andata alla mutua
    lì le hanno fatto una convenzione con la sanità americana perchè hanno delle convenzioni
    prova a farci un salto

  9. marò ho scritto da schifo
    scusa è che sono in palla
    un beso 🙂

  10. Il consiglio di Artemisia65 è buono, anche una mia amica ha fatto così.
    Se poi non ce la fate, beh perdersi negli Usa non è poi così male… 😛

    Un abbraccio invidioso 🙂

  11. ma è la cosa piu bella organizzareun viaggio!!!! ma poi non stai mica via un mese non pensare al peggio…!!!!!

  12. Artemisia: non ti preoccupà che ho capito! boh, mo vediamo… tanto sto solo qualche giorno… cosa potrà mai succedermi? 😦 basta che non siano le mie ultime parole famose!

    Alberto: perdersi forse no,ma ammalarsi…

    Titty: si, ok, ma andare d’accordo con Marco sull’organizzazione è un pochino stressante 😉

  13. Ce la faranno. Sono d’accordo con te sul discorso delle aspettative. Anzi, io cerco sempre di pensare a quanto di peggio possa succedermi prima della partenza così è ancora più facile poi apprezzare la vacanza.

  14. Certo che ce la faranno i nostri eroi…non ne ho dubbi…e i nostri eroi staranno pure benissimo!!!

  15. Ponza: sel penso al peggio vedo un aereo che cade 😥

    Maria: speriamo di si, confido in un tempo mite; dovrebbe bastarci 🙂

  16. Ma io questo post l’ho già letto ! 😮 E’ la prima volta che mi capita un deja vou con un post ! 😮

  17. Bon voyage cari, ce la farete e vi divertirete…
    bellissimo il tuo pensiero sullo stupore, molto.

  18. Mi raccomando, non dimenticare di mettere in valigia un´incudine, un estintore. un´anatra surgelata, un bidoncino. In realtà sto solo insegnando a mia figlia dov si mettono gli apostrofi e dove no

  19. @OSCAR

    Un’incudine? 😯 ❗ 😯

    Un abbraccio ehm…ehm… 🙂

  20. tutto pronto x partenza???valigia??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: