fuga da Tijuana

welcome.jpg mexico.jpg

Ci ho pensato e ripensato e ripensato e ripensato ancora nelle due ore e mezza che separano Tijuana da Los Angeles e sono arrivata alla conclusione che si, io direi di passare la frontiera a chiunque si chiedesse se vale la pena fare un giro a Tijuana. bienvenidos.jpg

Vale la pena perche’ non c’e’ modo migliore per rendersi conto di quanto le cose possano cambiare radicalmente nel raggio di un chilometro scarso.

Tijuana non mi e’ piaciuta neanche un po’; e’ un posto che a prima vista ti sembra colorato e folcloristico, ma poi ti accorgi di quanto e’ maleodorante e malsano.

Ad ogni angolo c’e’ gente strafatta, mutilata, povera, gente che ti chiama perche’ compri un poncho o una tazza a forma di mammella o perhe’ vada a mangiare cibo messicano sul quale volano insistenti le mosche, messicane o americane non ha importanza. mexicn-food.jpg

L’odore nauseabondo che arriva dalle strade, la merce accumulata nei negozi e dolciumi appiccicosi di natura imprecisata mi davano il voltastomaco. Difficile che mi vada via l’appetito, eppure a Tijuana e’ successo.

Mi aspettavo qualcosa di diverso.

Un posto magari che preservasse la propria identita’ messicana e la fierezza di essere “altro da” e invece cio’ che ho visto e’ un popolo di frontiera che e’ sospeso e incatenato al di la’ dei propri sogni e delle proprie aspirazioni. mctijuana.jpg dogana.jpg

Una decina di chilometri a nord si aprono le porte di quel paradiso che e’ San Diego: una citta’ fusa nel verde dei prati del Bilboa Park ed il mare del pacifico.

Un giro nel Old Town Park plaza-del-pasado.jpg ci ha catapultati nel passato e forse in quel tipo di Messico che avrei voluto vedere. Edifici in stile spagnoleggiante, saloon, tutto rimasto come una volta, persino il cimitero. maria.jpg

Mangiare e’ stato finalmente un piacere mexican-food.jpg (forse un po’ troppo piacevole eh!?) e lasciare che la giornata finisse passeggiando a Mission beach, sbirciando nelle case sulla spiaggia (che non sono come quelle di Malibu’ ma che hanno pur sempre il loro perche’) e’ stato davvero bello.

I californiani non hanno mai freddo: io me ne andavo in giro con due maglie, la felpa e pure il cappuccio e loro correvano mezzi nudi sulla spiaggia.

Poi Marco ha guidato fino a L.A. mentre io me la dormivo alla grande.

Oggi vedremo le ultime cose qui a Los Angeles e poi partiremo per San Francisco. Questa citta’ non mi e’ dispiaciuta e forse mi manchera’.

Annunci

9 Risposte

  1. Seguo…ti leggo e ti “guardo”…goditi San Francisco…!!!
    Un bacione!!!

  2. Lo sai vero, di essere con una comitiva “virtuale” da paura ? 🙂

    Stiamo viaggiando con te !!!

  3. San Diego è splendida, è una delle città che ricordo con maggior affetto. E mi colpisce molto come hai descritto Tijuana.

  4. attendo avida un post su San Francisco…
    viaggio con te! 🙂

  5. Fantastico Brì!!! Continua a postare!!!!!

  6. bella san diego…e vedrai che anche san francisco ti piacerà..!!!buona continuazione…!!

  7. Beh, ma per stare a dieta Tijuana era perfetta

  8. mamma che impressione! ho rivisto nelle tue foto le stesse identiche immagini che ho visto poco più di un anno fa…e sei riuscita a trasmettere alla perfezione ciò che è quella strana raealtà..brava

  9. Però con bel poncho e un sombrero staresti bene, secondo me.
    Aspettiamo ansiosi, con l’invidia di sempre, le foto da San Francisco! 😛

    Un abbraccio FanClub 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: