Un giorno di pioggia

Mia madre mi ha chiesto se non fosse stato come trovarsi in un film dell’orrore e ammetto che in parte e’ stata colpa mia… dirle che ero stata nel bosco, con la pioggia ed il telefono senza segnale avrebbe effettivamente potuto evocare atmosfere tetre piu’ che la tenera realta’ che ci ha avvolti oggi.

alberi.jpg dondolo.jpg

Eravamo in mezzo al nulla, circondati da alberi secolari ed altissimi che sembravano fare solletico alle nuvole. Pioggia ma non freddo, un’aria vaga e sensibilmente rarefatta. I falchi si assiepavano tra il fogliame e cercavano riparo dalla pioggia che si alternava a rari momenti di schiarite. A terra un tappeto di humus morbido e fragrante e poi la casa di legno che ci ha ospitati per il pranzo.

Un cottage pieno di tappeti morbidi e cuscini, un grande camino, tante finestre che davano su un patio fatto esclusivamente per il relax di vi si fosse fermato. Lampade liberty e parquet, burro d’arachidi e pane fragrante.

Nel pomeriggio ci siamo diretti a Bodega, la cittadina dove Hitchcock giro’ “the birds”. Ci si arriva guidando su una strada piena di vigneti ma soprattutto di meleti. Vorrei tornarci in un giorno di sole per fare un giro alla baia.

bodega.jpg bodega2.jpg

Per la cena ci siamo fermati a Santa Rosa. Tutti continuano a dirci che domani il tempo sara’ bello, anche le vecchina della vineria che abbiamo visitato… magari e’ solo un modo furbo, ma amichevole, di chiedere ai turisti di non andare via.

A proposito di turisti, ma dove sono gli italiani? Dall’inizio del mio viaggio non ne ho ancora incontrato uno e mi sembra cosi’ strano!

Per la cena abbiamo scelto qualcosa di leggero e siamo finiti in giappone, dove arrivo sempre con entusiasmo… ma vado via rimpiangendo l’Italia e le forchette.

sushi.jpg

Domani saremo a cena dalla sorella di Sarah. Australiane di origine inglese trapiantate in Svizzera, una finita in Italia e mia vicina di casa, l’altra sposata ad un parigino e definitivamente stabilita in Sunnyvale California.

Buona occasione per fare un giro tra Palo Alto, Mountain View e Cupertino… se facciamo in tempo… I hope so!

Annunci

4 Risposte

  1. essere in una foresta mentre piove è una delle cose più emozionanti che possano capitare…

  2. deve essere stata…una magnifica giornata! Ciao

  3. Ho voglia di tornare negli USA ! 😦

  4. che bel giro e ultimamente sto aprrezzando il giapponese mi piace molto…!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: