il due

Ieri è stata una giornataccia, tipica del primo dell’anno, quando tutto ciò che fai o non fai minaccia di perseguitarti per il resto dei 365.

Mia madre mi ha perseguitata ad esempio, correndomi dietro con un piattuccio di lenticchie che se non le mangi non fai soldi.

Ho giocato a scalaparola ieri, invece il giorno prima avevo perso la voce in una accesissima manche di Taboo.

Uomini contro donne e, manco a dirlo, abbiamo vinto.

Poi oggi c’è una luce strana, le nuvole, appena un accenno di sole e pavento l’arrivo di quella spaventosa perturbazione di cui si parla.

Intanto queste feste sono andate, ci manca solo la befana. Non me ne sono neppure accorta.

Adesso comincio a pensare al riassemblaggio delle mille cianfrusaglie natalizie che ho sparso per casa un mese fà.

Ho visto Bruno, credo che prossimamente andremo a teatro con lui. Ieri ci ha detto “la passione per Mozart non la auguro a nessuno, è una cosa devastante”.

Pensare che forse non avrebbe mai scoperto il suo coinvolgimento (o sconvolgimento) per la musica se non avesse dato quell’esame di analisi matematica all’accademia militare; alle matricole che superavano brillantemente il primo esame si usava regalare un biglietto per il teatro comunale e fu amore a prima vista.

Visto che lui praticamente abita al teatro dell’Opera, Elisa ed io gli abbiamo chiesto di prenderci i biglietti per i balletti che si terranno nei prossimi mesi.

Non ho ancora fatto colazione, non c’è cioccolata e non ho voglia di altro. Chi ha finito la mia cioccolata? Forse l’ho finita io… si, è così.

Annunci

9 Risposte

  1. Qui ho cioccolata a volonta’…aspetta che te la mando…non si puo’ rimanere di mattina senza cioccolata! Cristy

  2. “Mia madre mi ha perseguitata ad esempio, correndomi dietro con un piattuccio di lenticchie che se non le mangi non fai soldi.”

    L’immagine è divertentissima! 😀
    …ma la domanda è: alla fine le hai mangiate? :p

    Comunque Felice Anno Nuovo Brì!

  3. Se non c´è la cioccolata, magari sono rimaste delle lenticchie. A colazione devono essere ottime, in mancanza di rapanelli

  4. “Ho giocato a scalaparola ieri, invece il giorno prima avevo perso la voce in una accesissima manche di Taboo.”Beh, puoi sempre giocare a Taboo mimato.

  5. Cristy: neppure al pomeriggio, a dire il vero…

    Laura: la risposta è si, mia madre è un pitbull.

    Oscar: Ho rimediato un panettone, non sono ancora pronta per queste colazioni estreme.

    Priedavat: è già difficile così!

  6. TABOO è pericolosissimo per la voce, confermo… 😦

    Un abbraccio afono 🙂

  7. Beh la passione per Mozart non è tanto male… pensa a quella per Wagner ! O_o

  8. Ciao Brigida, vorrai dire meno male che son finite così arriva l’estate e tutti al sole, così facciamo asciugare le ossa e i bronchi. Però il bello delle feste è che se magna, specialmente i dolci tipo roccocò, struffoli, la pastiera, almeno dalle mie parti, anch’io mi farei una bella cioccolata calda così chiudiamo in bellezza e poi via con la dieta e la palestra anche se l’ideale è una bella e sana corsa all’aria aperta così bruciamo più calorie.

    P.S: spero non ti dispiaccia che scriva sul tuo blog.

  9. Io consiglio Rossini e Verdi assloutamente superiori anch’io amo il teatro, poi i gusti son gusti……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: