dal libro al film

thekiterunner.jpg

Ne parlavamo con Emanuela qualche ora fa ed entrambe ci ritrovavamo nel medesimo snobismo verso la letteratura contemporanea.
Noi ed i nostri classici, pare che secondo la nostra logica, secondo la selezione che facciamo in libreria, la letteratura possa considerarsi esaurita, sufficiente a se stessa fino a Montale suppergiù. Quindi ogni best seller che compare sulla scena internazionale, ogni fenomeno che passa per il tam tam mediatico o anche solo attraverso il passaparola diventa uno spauracchio da guardare di traverso, con circospezione.

L’idea di essere una “conservatrice” mi atterrisce.
Il problema è che mi pare sia giusto andare per ordine e cercare di sapere il più possibile sui grandi del passato prima di affidarsi ai nuovi autori.
Certo, esistono le “Moccerie” varie a darci ragione, ma esistono anche gli Hosseini per esempio a darci contro e quanto picchiano.

Il cacciatore di aquiloni è diventato un film.

A dire la verità prima ancora di sapere che Spielberg avesse acquistato i diritti di entrambi i romanzi di Hosseini, leggendo le bellissime pagine de Il cacciatore di aquiloni io avevo sentito quanta forza immaginifica fosse contenuta in ogni parola.

E’ evidente che il cinema è permeato nella scrittura contemporanea influenzandola nel profondo, in quelle parti descrittive dense di particolari, di scenografie colorate e illuminate come se il lettore non dovesse solo sentire,ma anche vedere ogni cosa, ogni dettaglio.

Si può provare a non amare “il cacciatore di aquiloni”; si può provare a dire “si ok, però Hassan è troppo perfetto per essere un personaggio credibile, troppo fedele, impavido, coraggioso, troppo puro” Poi però si cede al racconto, a quell’insolvibile senso di malinconia e allo struggente sapor d’amore che accompagna chi legge, pagina dopo pagina.

Qui di seguito il trailer del film che qui in Italia dovrebbe uscire a febbraio e chissà come sarà.

Annunci

7 Risposte

  1. PRIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO…
    😛

    eheheeheheh…

    Il libro non ho trovato (ancora – ndr) il tempo di leggerlo, ma il film penso proprio che non me lo perderò. Intanto ti consiglio “leoni per agnelli”, un filmone fatto benissimo e che fa pensare senza annoiare. 😉

    Un abbraccio cinefilo 🙂

  2. libro divorato in un paio di giorni!
    il film non me lo voglio perdere…

  3. Alberto: grazie per la segnalazione!

    Ros: chissà se sarà all’altezza?

  4. il libro è stupendo e il film vedremo che cosa hanno combinato 😉

  5. non ho ancora letto “il cacciatore di aquiloni”, devo farlo al più presto, ho bisogno di emozionarmi.

    Alex

  6. letto il libro…anch’io devo vedere il film!!!
    Buona giornata:)
    Francesca

  7. sono sempre molto diffidente delle trasposizioni cinematografiche dei libri….non andrò a vederlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: