da un paio di giorni

primavera.jpg
Questo è quello che vedo fuori, appena apro la porta e giro verso sinistra a cercare la macchina.
A parlare della primavera, a pensarci così, magari mentre si transita da una stazione all’altra si ha quasi paura che ti sfugga. Chi fugge poi vince sempre e la primavera non sa perdere.

Non è una stagione, lei è un accento messo alla rinfusa sul tempo che passa e ripassa per lo stesso punto.

Un accento che riempie la bocca del sapore di certi colori pastello, perché il mondo in primavera sembra disegnato dalla matita di un bambino.

Il rosa dei confetti, il giallo della crema, e poi il verde dei prati pieni di pervinche da succhiare.

Annunci

10 Risposte

  1. splendida bri, splendida.

  2. Mi hai fatto venire fame di colori pastello

  3. Non vale, qui da noi ancora desolazione.

  4. bello! qui c’è solo grigiore e nebbia.. 😦

  5. Quando apro le finestre io al mattino, vedo la nebbia che si alza per lasciare spazio allo smog… 😦

    Un abbraccio meneghino 🙂

  6. da me niente alberi!

  7. La primavera è solo il preludio, è la nascita. Per me il compimento è l’estate. 🙂

    Un abbraccio…

  8. “I giardini di Marzo si vestono di nuovi coloriii…” (L. Battisti)

  9. che spettacolo..!!

  10. che belli i primi fiordi di primavera…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: