Roma oggi

Sto andando a Roma, un quarto d’ora e sono fuori di qua.

Chissà come troverò questa città oggi, se in festa o annoiata come sempre, conscia di non aver scelto anche stavolta.

Sai cosa? In un altro paese Alemanno non avrebbe neppure concorso alle elezioni a dirla tutta, perché quando perdi una volta hai perso per sempre e l’ha insegnato gente come John Kerry o Al Gore. Invece in Italia no e nonostante tutto si esulta come se quella contro Rutelli fosse stata chissà che vittoria.

E poi quel sospetto gravissimo sull’episodio della violenza alla ragazza nella stazione della Storta è una brutta faccenda a cui però non si è dato nessun peso; ma pare non si dia nessun peso neppure ai saluti romani di cui più di qualcuno faceva sfoggio ieri in Campidoglio 

Annunci

7 Risposte

  1. non penso sia stato lo stupro, in altri comuni hanno vinto senza episodi del genere.

  2. Come non si dà peso ai saluti col pugno chiuso quando vince la Sinistra, d’altronde. 🙄

    Dire che Rutelli ha perso per l’episodio enfatizzato dello stupro è sbagliato: ha perso perché sulla Salaria ci sono (da una 15ina di anni, guarda caso – ndr) centinaia di prostitute/viados che ti accolgono allegramente nude quando arrivi dalla A1; ha perso perché la metropolitana dell’Anagnina è un bivacco invivibile di malavitosi di ogni genere, senza che alcun Vigile si azzardi a farli spostare; ha perso perché, a due passi dalla Nomentana, ci sono sempre più roulotte di Rom che vivono indisturbati e chiedono l’elemosina ai semafori cittadini; ha perso perché la signora Reggiani, di cui hai parlato anche tu, non ha ancora avuto giustizia e il suo vedovo è abbadonato alla sua depressione; ha perso perché, in 2 mandati, ha fatto 1/3 delle cose che aveva promesso; ha perso perché Striscia La Notizia recentemente ha fatto vedere 2 parcheggi sotterranei da 5 piani, voluti da Rutelli nel centro di Roma e mai inaugurati; ha perso perché gli uffici della pubblica amministrazione di Roma sono quelli in cui il personale ha il più alto numero di giorni di assenteismo retribuito (57 giorni, escluse malattie e ferie – ndr), come ha dimostrato anche ieri sera la trasmissione EXIT di La7; ha perso perché ha sposorizzato Pecoraro Scanio come suo successore dai Verdi, quando tutti sanno a Roma che passa il suo tempo libero a sniffare cocaina nelle toilette dei locali di Via Veneto; ha perso perché ha sempre parlato di problemi della famiglia, senza risolvere i problemi di alcuna famiglia tranne la sua; ha perso perché i romani hanno la memoria lunga (anche i milanesi, come vedi – ndr) e lo aspettavano al varco… :mrgreen:

    A parte questo, però, non mi spiego proprio come abbia potuto perdere! 🙄

    ahahhHAaAhhHahaHahHahHahHAhhHah… 😆

    Un abbraccio ecologista 🙂

  3. il braccio teso è apologia di fascismo ed è reato, il pugno chiuso no e qualche motivo c’è…

    sullo stupro da parte del Rumeno alla ragazza africana non c’è soltanto il sospetto di una qualche strumentalizzazione a fini propagandistici, ma anche dubbi più gravi sulle dinamiche del fatto che forse andavano chiariti prima delle elezioni.

    Non dico che chi ha perso non abbia colpe, al contrario, penso che ne abbia molte, però dico anche che chi ha vinto non solo non ha grandi meriti,ma non ha neppure così tanto da festeggiare.

  4. Il fascismo è scomparso da oltre 60 anni, voltiamo pagina please.
    Negli USA quel pugno chiuso è reato, un motivo ci sarà… 😉

    E non dimenticare che il “saluto romano” c’era già prima del fascismo.

    Comunque credo che neanche 1000 persone di quelli che hanno scelto Alemanno lo hanno fatto per quell’episodio, mentre dovrebbe far riflettere sull’opportunità di presentare un candidato che è riuscito in due invidiabili record:
    1) prendere meno voti al ballottaggio di quelli che aveva preso al primo turno (credo sia la prima volta che succeda in una grande città – ndr);
    2) perdere l’elezione comunale di fronte allo stesso elettorato che contemporaneamente ha vinto l’elezione provinciale. ❗

    Più chiaro di così. :mrgreen:

    Un abbraccio inpresentabile 🙂

  5. ci sono gruppi che si identificano come neofascisti e fanno quel gesto col braccio,di voltare pagina lo devi dire a loro… mica a me!!! :mrgreen:

    Comunque secondo me non sono stati gli anni da sindaco di Roma a non aver convinto i romani, quanto l’esperienza al governo che ha tolto credibilità a Rutelli come politico e quindi come sindaco, in aggiunta stavolta (lo dico perchè l’ho visto con i miei occhi) Alemanno ha fatto una campagna davvero martellante mentre Rutelli se ne stava nascosto chissà dove. Detto tra noi,Rutelli candidato non convinceva neppure i suoi sostenitori, i quali ritenevano che i tempi fossero maturi per presentare una donna al Campidoglio.

    Onore al merito di Zingaretti che ha vinto pur avendo fatto una campagna estremamente pacata e che ha puntato sulle esigenze concrete della gente con un occhio di riguardo ai giovani.

  6. Sei Bellissima….stempera appena…..il tempo cambia le genti la storia……NO.
    Non è ancora tempo delle Rughe….stempera Brigida.
    Un Abbraccio Salvatore.

  7. Gli estremisti, di Destra e di Sinistra, non c’entrano niente con l’Italia di oggi: sono nostalgici che fanno tenerezza perché compiono gesti simbolici che oggi come oggi non significano niente.

    L’elettorato romano è ancora prevelentemente di Sinistra, per questo Zingaretti ha vinto; e dovrebbe far pensare questa vittoria, perché qugli stessi che lo hanno votato sono gli stessi che hanno detto a Rutelli: “No, non ti crediamo più!” 😉

    Un abbraccio FratelliD’Italia 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: