Scrivi

Scrivi, dai…

scrivi magari dello sciopero di domani al quale tu per fortuna scamperai.

Scrivi di quelle due signore anziane che una settimana fà ad ogni fermata del treno intercettavano un ospedale vicino, segno che ad una certa età i punti di riferimento diventano altri e che magari un giorno gli stessi punti di riferimento li avrai anche tu.

Scrivi delle tue pause pranzo in cui tu e le tue colleghe donne riuscite a trovare gli argomenti di conversazione più improbabili turbando l’animo, evidentemente più geometricamente semplice, dell’unico collega maschio che pranza con voi.

Scrivi della prossima domenica in cui, invece di startene a casa a non fare niente tu no, starai in un negozio di fiori a confezionare piantine per la festa della mamma.

Scrivi che ti delude questo cielo grigio perché speravi di poter prendere un’ora di sole almeno.

E scrivi che scrivi per forza di inerzia dopo aver fatto un viaggio di due ore con un vicino di posto che non solo ha russato tutto il tempo, ma che ti ha pure confinata in un angolino, a meno che tu non volessi ritrovartelo tutto addosso mentre dormiva.

E allora, hai scritto?

Annunci

5 Risposte

  1. Certo che durante questi spostamenti in treno ti capitano sempre dei vicini “particolari”!!

  2. Il Treno…stessi percorsi, percorsi diVersi.
    Salvatore

  3. Non so scrivere… 🙄

    Un abbraccio ignorante 🙂

  4. per aver scritto per inerzia hai scritto bene…come sempre! 😉

  5. Allora, in un certo senso, domenica saremo colleghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: