la prima luce

A chi è che piace svegliarsi così presto? Ogni mattina mi sembra di essere la prima al mondo ad aprire gli occhi e invece scopro, sempre con lo stesso disappunto, che c’è già fermento là fuori, che le persone si stanno dando da fare da un pezzo e chissà che cose importanti hanno già portato a termine mentre io aspettavo che suonasse la sveglia.

C’è odore di bruciato, qualcuno ha dato fuoco alle sterpaglie.

Sto per uscire insomma, dopo aver sognato per tutta la notte che sarei rimasta a casa.

Quindi anche oggi prenderò le chiavi, salirò in macchina, la radio si accenderà, incontrerò traffico, troverò un parcheggio, salirò su un treno, leggerò un libro e poi… quel che sarà, sarà.

Annunci

4 Risposte

  1. Il tuo primo pensiero è lo stesso che ho io ogni mattina, ma purtroppo non c’è tempo per farlo durare più di un minuto.

  2. Ogni mattina devo fare l’appello dei miei organi, perché ho sempre l’impressione che mi abbiano fatto uscire di casa solo con le gambe…
    …per fortuna che la testa, anche se per ultima, mi raggiunge prima della colazione: altrimenti dove farei entrare il caffèlatte? 😯

    Un abbraccio rateale 🙂

  3. Quando sarò sindco di Arce vieterò a chiunque di alzarsi prima di te, men che meno per bruciare sterpaglie. Quelle si macinano

  4. Il mondo stà cambiando…ci si sveglia la notte per arrivare presto la mattina, ci si addormenta la mattina per essere riposati la notte…notte Brigida, a volte si sogna…anche di mattina.
    Ciao Salvatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: