vortice polare

Ieri nubifragio! Mi hanno raccontato di ombrelli che volavano via dalle mani, di vento che spostava le persone (persone magre suppongo) e attimi di panico e smarrimento per le strade di Roma. Io, ormai tornata ad Arce, sentivo il temporale dalla finestra della camera da letto, con le persiane chiuse, ma evidentemente non abbastanza da lasciare fuori il turbamento che generalmente provoca il mal tempo quando è furioso come ieri.

E’ per questo che si chiamano turbolenze? perché sovvertono l’ordine armonico degli elementi e finiscono per toccare anche le corde dell’animo umano, plasmato con l’acqua, l’aria, la terra e il fuoco? 

Silvia in Chat mi diceva “chiudi tutto“. E’ vero, si può chiudere tutto per non sentire il vento, la pioggia, per non vedere lo scoppio metallico dei lampi, ma nel profondo ognuno può avvertire distintamente la forza eccezionale degli agenti atmosferici.

L’energia del vento spinge oltre le mura, l’umidità penetra l’epidermide, il buio entra persino negli occhi di chi non guarda e come inchiostro si espande fin dove trova spazio.

Quello che si prova è un’estasi malinconica che parte dalla sensazione di impotenza di fronte al tempo, inteso come unità di misura irreversibile, che una volta passato non può più essere vissuto e inteso come onda atmosferica, indomabile, irreprimibile, quasi del tutto imprevedibile.

La metereologia è la manifestazione fisica del tempo che passa, il suo corpo, scomposto in elementi (aria, acqua, terra e fuoco), elementi che ricomposti nelle giuste proporzioni formano l’uomo. Il tempo siamo noi.

Maledetta me e la mia indole autunnale, per la quale è comunque inutile chiudere tutto.

Annunci

3 Risposte

  1. qui caldo bestia
    saremo sui 27 28 gradi
    maniche corte
    sole e mare
    che chiocciole, quando arriva l’invernooooooooo

  2. Anche io patisco l’autunno. 😦

    Un abbraccio cagionevole 🙂

  3. Se potessi denunciarti all’autorità dei blogger riuniti lo farei: non hai voluto cogliere il richiamo del meme in cui ti ho coinvolta venendo così meno ad uno dei principi fondamentali della blogosfera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: