Sulle rive del fiume Hudson

sullenberger

 

Questa notizia è la mia notizia… acutizza la paura di voltare che ho ma allo stesso tempo mi esalta di speranza.

In Italia erano le 21.25 di ieri quando a New York  il volo 1549 della US airways ammarava nel fiume Hudson. 155 passeggeri tutti vivi e illesi. Ci sono tre fattori che hanno reso possibile questo miracolo: la fortuna ma soprattutto la bravura e il sangue freddo.

L’eroe (stavolta non per caso) ha il volto e il nome del capitano Chesley Sullenberger, ex pilota di guerra  che vola per la US airways da 1980.

Sullenberger III, cinquantasettenne originario di Danville in California è diventato un fenomeno mediatico.

Salta subito all’occhio facendo una rapida scorsa dei motori di ricerca. Su facebook poi, social network estremamente popolare in questo momento, sono nate decine e decine di pagine dedicate a lui.

Io sono diventata sua fan e tra poco vado ad iscrivermi al gruppo “Chesley B. ‘Sully’ Sullenberger, il pilota che tutti noi vorremmo!!”

Annunci

4 Risposte

  1. Volere o Volare…ciao Brigida la fatalista…

  2. Ogni tanto ci dimentichiamo che basta poco… 😉

    Un abbraccio SiaFattaLaSuaVolontà 🙂

  3. A chi lo dici. Io sono terrorizzato dai viaggi in aereo. Vuol dire che c’è sempre speranza! 😀

  4. qualcuno conosce la data di nascita di questo eroico pilota?
    solo per sapere il suo segno zodiacale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: