sui binari

Cosa posso fare io più che alzarmi la mattina alla solita ora e sperare per il meglio? Niente. Non posso cambiare la pioggia con il sole, gli umori neri della gente, il disappunto, la scarsa professionalità, l’inesistente dominio di sè stessi e dei propri sensi. Non posso entrare nelle menti altrui, non posso modificare le loro storie personali, non posso essere il cappuccino e cornetto degli altri, non posso essere la moglie e il marito, la pagella del figlio, la macchina e la benzina, non posso, non posso, non posso.

E’ per questo che rimango vittima di un destino che non mi sono costruita da sola e che mi porta insieme ad un migliaio di persone sotto la pioggia, in piedi sui binari a dire che per mille che non possono, qualcuno DEVE portarci dove dobbiamo andare ogni mattina.

Un po’ ci credo e un po’ no, un po’ sto lì perchè tanto ormai… un po’ ci sto perchè magari così domani non succede se è già successo oggi e…

E alla fine niente, io me ne torno a casa zuppa e arrabbiata con una giornata di lavoro persa, con in testa un unico pensiero: fossi almeno rimasta a letto a dormire!

Annunci

Una Risposta

  1. Se rimani al letto c’è il pericolo che magari hai un incubo peggiore… altro che umori neri dei passanti o pioggia a dirotto sui binari… meglio essere svegli e guardarsi intorno… magari guardare in faccia le persone ed essere felici per quel poco che si ha e che non si legge negli occhi altrui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: