per tutto il resto

La scrittura è una consolazione. Essere capaci di infilare due parole di seguito ed esprimere un concetto è già liberatorio, avere in più la possibilità di fissarle da qualche parte, che si tratti di un diario pubblico o privato poi, mi viene da dire: NON HA PREZZO.

Non ha prezzo stare qui adesso e manifestare disappunto per la mattinata appena trascorsa, non ha prezzo sentire la testiera piegarsi docile alle dita sotto la rabbia dei miei pensieri e constatare che questi ultimi si placano di gran lunga e si distendono e si mettono comodi avendo largo spazio che so, come su un treno vuoto. Già… un treno.

E’ dalle sei che sento freddo, Il termometro segnava zero e io salivo in macchina con muta rassegnazione, aspettando – a lungo – che i riscaldamenti cominciassero a funzionare. appena tredici gradi invece sul treno regionale e l’ormai abituale trattamento da vagone merci.

Ma ho imparato la respirazione Yoga con wii fit quindi ora ristabilisco i miei equilibri, sto attenta al baricentro e sorrido a questo sole che, anche se freddo, sempre sole è.

Oggi farò foto, fisserò le nuvole, il primo giallo di mimosa e implorerò tutti gli elementi perché questa sfiga ancestrale, cosmica, fantozziana, venga rimossa dalla mia orbita al più presto.

E concludo benedicendo l’acqua calda, i riscaldamenti autonomi, la tecnologia al servizio degli uomini e ultimi ma non ultimi: gli uomini di buona volontà.

Annunci

2 Risposte

  1. mi sento benedetto

  2. anche io!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: