sveglia senza sveglia

La mano, la testa, il braccio, i glutei e il collo.

Questo è l’elenco delle zone che mi fanno male più o meno intensamente da quando ho aperto gli occhi svegliandomi tutta storta e stretta nel letto che certe volte invece mi pare quello più grande del mondo.

Ero obliqua, la testa a destra i piedi a sinistra, attorcigliata come un lenzuolo strizzato e agitata come quando ti svegliano improvvisamente. Effettivamente.

Mentre qualcuno nel sogno mi diceva “mamma mia, sei sempre così di corsa!”, il cellulare cominciava a squillare.

La schiena, ho dimenticato la schiena, mi fa male anche quella.

Oggi è un giorno di sole, un giorno che ha già il sapore della cioccolata milka e la promessa di smaltire calorie in tante valide alternative.

nessuno mi toglierà questa gioia, questa piccola rivincita sulla mia debolezza alimentare.

Ci vado in montagna? Ce l’avrò un paio di scarpe capaci di assicurarmi piedi asciutti e di non scivolare?

Tanto scivolerei comunque.

Annunci

Una Risposta

  1. te lo avevamo detto di non esagerare col kamasutra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: