dietro la maschera

Stasera c’è una festa.

Ho qui, tutto intorno a me, un senso di malinconica tristezza e di inquietudine che vorrei poter controllare e dimenticare. Credo dipenda dal fatto che attraverso periodi, di tanto in tanto,  in cui vorrei solo nascondermi da qualche parte e proprio in quei momenti mi capita di essere sovraesposta, data in pasto alle persone, alle folle, alle situazioni più difficili.

Credo dipenda da me e da tutto ciò che invece da me non può dipendere.

 

Alle feste c’è poca alternativa: ti diverti o no. Non importa quali intenzioni tu abbia, non importa che tu voglia o non voglia divertirti, alla fine non sei tu che comandi.

Puoi andarci controvoglia e ritrovarti all’improvviso il jolly della serata, puoi essere positivo finché vuoi invece e alla fine sorprenderti a desiderare il letto più di qualsiasi altra cosa.

Non c’è niente di più imprevedibile.

Mi ricordo di una festicciola, una decina di anni fà, c’erano quattro gatti e niente lasciava presagire qualcosa di buono… invece quella si rivelò una serata bellissima.

Invece ricordo serate piene di gente e un senso di solitudine ancestrale.

Luci psichedeliche e buio cosmico.

Vada come vada, il successo è essere andati, averci provato, essersi dati.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: