manca tempo

E’ troppo tempo che non scrivo e ho paura che domani soffrirò di acido lattico nelle idee.

Pensare, riflettere, meditare per quanto lo si faccia a lungo e seriamente non equivale a versare inchiostro su una pagina, non può essere lo stesso.

Naturalmente ho pensato, riflettuto, meditato a lungo e seriamente ma non ho scritto e mi è mancato.

Per esempio avrei voluto scrivere, a chi mi ha detto che avrei trovato ogni risposta guardandomi dentro, che se mi guardassi dentro vedrei solo sangue e viscere, materia grigia e un po’ d’ossa. Ma non ne è valsa la pena… né di guardarmi dentro né di scriverlo.

Oggi scrivo perché fuori piove e non ho da fare.

Lo dico proprio così, in modo che sia chiaro che fino ad oggi non ho scritto perché non mi sono fermata un attimo.

Il solito andirivieni da Roma, le riunioni politiche con annessi pettegolezzi sugli avversari, le camminate con gli amici con annessi pettegolezzi su altri amici, la palestra, il lavoro, le cene, gli aperitivi, gli incontri, le uova di pasqua, le fantasie.

Ogni cosa assume forma con un suo dentro e un suo fuori e va a mettersi tra le altre in modo da incastrarti in un percorso obbligato, un po’ a ostacoli e un po’ no.

Ho rimbalzato fino a qui, fino ad oggi, come piace tanto a me cioè trasportata dagli eventi senza prendere mai decisioni troppo definitive.

Poi ha cominciato a piovere e mi sono ritrovata d’improvviso – a primavera – con una gran voglia di Natale.

Poco fà ho sentito Nicola e Fabrizio, quindi le voci del cammino. Stavolta non c’era sudore, non c’era il rumore dei passi e del respiro affannoso, ma qualcosa però c’era, se voglio che non vada via devo tenerlo acceso come un fuoco.

E cammino cammino, sono avanti come direbbe qualcuno.

Lunedì compro una guida e comincio a pensare al giappone, mi organizzo, prendo spazio, prendo piede e tempo.

Annunci

3 Risposte

  1. …Finalmente ….di nuovo…Brigida!!!!!

  2. ah, e dei Bastard che ne dici?

  3. Il Giappone merita di essere visto, ma:
    1) carica la carta di credito, perché è carissimo;
    2) preparati a mettere in discussione te stessa, perché il Giappone si apprezza solo se cerchi di viverlo da giapponese… 😉

    Un abbraccio BrigittaSan 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: