autocannibalismo

Mangiati il cuore, digeriscilo e poi sarà finalmente nella posizione più consona, in parte pronto all’espulsione dal corpo. (Intendo quella sezione inutile e fibrosa di scorie radiottive liberate dai tuoi sentimenti marci o dai sentimenti marci di qualcun altro cui ti è toccato stare accanto) In parte sintetizzato e trasformato in energia cinetica in modo che forse non potrai più sentire, ma almeno ora sarai in grado di fare qualcosa.

Dicono che senza cuore non si vive, ma a guardarsi intorno non si direbbe.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: