la guerra in testa

penso a chi con un pugno ti ammazza per un biglietto della metro, a chi si ritrova a scegliere tra la cugina e il padre e va all’inferno prima di morire, a chi entra allo stadio con il volto coperto e le bombe in tasca e a chi manifesta per il lavoro scortato dalla polizia in assetto di guerra. La guerra, penso al peso della guerra nella nostra vita quotidiana

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: