non c’è misura, c’è solo passione

Questa è una bella sera. Fredda, schietta, rarefatta e luminosa. Limpida. Ha qualcosa di eccezionale e di inquietante però, qualcosa che non so descrivere ma che sento. Me ne sono accorta salendo le scale fino all’ultimo piano. Tutte queste scale aperte che danno su vetrate ampie che si affacciano tutte sullo stesso lato come un quadro a più pannelli.

Un quadro, ecco cos’è una finestra spalancata. E’ lui che aveva pensato così e poi lo aveva fatto realizzare. Arrivata all’ultimo piano, con il computer in mano, mi si è bloccato il respiro davanti allo scorcio collinare che vedo ogni giorno. Una fila di lampioni arancioni e la notte nera. Un tempo imprecisato… l’estate forse, perchè no? In certi momenti non c’è misura, c’è solo passione.

E in un attimo gli occhi gonfi di lacrime e la solita domanda: tu sei qui? Stai guardando anche tu, vero? Anzi, tu mi hai suggerito di fermarmi a guardare con te.

Il dolore non passa mai.

E come il profilo di una collina che a volte sfugge allo sguardo e altre lo cattura senza un vero perché.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: