maschi contro femmine

2011, io che ero affezionata a trascinare nella bocca quel lungo millenovecento e un po’ non mi abituo ancora a infilare lo zero tra le cifre e il due lì, davanti a tutto il resto.

E appunto per questo, blog, dico che è passato tanto tempo da quando cominciavo a chiedermi che rapporto c’è tra uomini e donne al di là del sesso, quali fossero le differenze e se ce ne fossero poi.

E cominciavo a leggere, cominciavo ad appassionarmi a quei climi di fermento di certi anni in cui il mondo cambiava per sempre. I manifesti, le assemblee e i ragazzi, tutti insieme maschi e femmine che stavano facendo la rivoluzione culturale che come primo indizio di rinascita testimoniava la parità di diritti e la vicinanza anche fisica con le donne, l’intimità, la somiglianza nei costumi e nell’abbigliamento… Evviva.

E quei ragazzi non ricusavano le differenze ma azzeravano i privilegi, rinnegavano la superiorità degli uni e la sottomissione delle altre. La prossimità sessuale, chiamala pure promiscuità aveva un senso allora, era un fatto di piacere, ma anche di cultura.

blog Oggi, io faccio parte di un gruppo di coppie che quando si siede a tavola si divide, i maschi da una parte e le femmine dall’altra, faccio parte di un gruppo in cui si organizzano cene alla quali noi donne non siamo ammesse. Oggi blog, io frequento una palestra il cui proprietario allestisce cene a base di pecora per soli maschi.

E io mi chiedo, blog, che male ho fatto?

Perché ad un certo punto credo che forse la colpa sia anche di noi donne che non sappiamo dare un contributo, che non sappiamo lottare per le attenzioni che meritiamo e per la posizione che ci compete… perché non è che i nostri compagni siano questi grandi campioni di personalità.

E’ una questione di principio e la cosa mi manda talmente in bestia che, credimi, spesso ho voglia di abbandonare la tavola, gli amici, la palestra. Ma passerei per matta… e allora…..

che tristezza.

Annunci

2 Risposte

  1. Pecora per soli uomini?!?!
    E a chi verrebbe in mente di partecipare? Sia per la pecora,ma questo è solo un giudizio culinario,sia per l’esclusività femminofobica.
    Io da uomo ho il problema opposto. Se c’è anche la remota possibilità di una serata tutta uomini,rimango a casa a vedere un film. Non per chissà quale motivo,ma mi sono sempre pesate le dinamiche che nascono in queste uscite al maschile. Per intenderci, 80% di millantato credito 🙂 ,20% di brutte figure.
    Ma è tutta la struttura dei rapporti a fare acqua. Ad esempio,non so se per colpa del sistema economico,sociale e culturale, maschiocentrico,ma io ho trovato tante differenze tra le donne,le ragazze,italiane e quelle straniere. Ovviamente sto colpevolmente generalizzando,ma ho trovato un’indipendenza,prima di tutto mentale, nelle ragazze straniere che in tante italiane non vedo. Conosco delle ragazze francesi qui a FR che,per stare al tuo esempio,non siederebbero mai in una tavola dove c’è una tacita divisione maschi\femmine,ma magari oggi per l’indomani decidono invece di fare couch surfing a Berlino,piuttosto che a Malta.

  2. Ecco, esatto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: