tutto un inverno davanti

Pensavo proprio che avrei dormito di più e invece da quando sono rientrata in italia, nel mio letto, apro gli occhi pronta per saltare giù già alle sei. Oggi ricomincio a lavorare.

L’estate è appena trascorsa e io avrei voluto fosse più proficua, avrei voluto che mi portasse qualche risposta e qualche speranza in più ma niente… E’ solo adata, senza lasciarmi nulla di abbastanza buono, tranne gli ultimi assolatissimi giorni e delle belle foto da andare a guardare se ho voglia di sorridere o voglia di malinconia.

Cosa resta? Il profumo del mare. Il mare egiziano l’ho sentito appena sbarcati dall’aereo e quello della mia Sperlonga, ogni sabato o domenica, con un telo da mare e un libro in mano. Il profumo del mare e poi il rumore delle onde… Tutto questo basta per cullarti l’anima se chiudi gli occhi.

Cosa resta? vestiti stropicciati.

Una scatola con dentro ciò che resta di Happy, il suo guinzaglio, i suoi giochi, il mio cuore.

E poi tante cose da fare e io ho un treno da prendere e sto facendo tardi e mi sono già rovinata il trucco.

 

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: