vite parallele

Marco sta dormendo.

In America.

Almeno credo che stia dormendo, ma no, lì sono le undici di sera… potrebbe anche essere sveglio a fare.. cose. Cose americane. Non pensiamoci.

A dire la verità ci sto pensando.

Ci penso spesso.

Comunque è andato a San Francisco da Google, ancora, come ogni anno e tutti, in maniera squisitamente simpatica, ironizzano sulla possibilità che lì abbia una vita parallela.

Però a pensarci bene anche io ce l’ho una vita parallela a San Francisco. Mi basta chiudere gli occhi, ma ci riesco anche tenendoli aperti.

I saliscendi della città, un appartamento con una di quelle grandi finestre in soggiorno, una vecchia macchina color pastello parcheggiata in strada, una corsa fino al mare, pizza a portar via, un gelato da Girardelli’s, un gatto, un cane o due, fiori sul tavolo, il locale preferito, una gita nelle città del vino e poi mare e mare ancora.

Ah si… è bello avere una vita parallela a San Francisco. Avere una vita parallela in una di quelle città che secondo me sono le 3 città delle 3 “V”. Se New York è la città più viva, se Los Angeles è quella più VIP, San Francisco è di sicuro quella più vintage.

Si, ogni tanto la mente divaga su una possibilità del genere. Impacchettare tutto, prendere un biglietto, farsi coraggio e partire.

Vorrei una vita parallela in tutte e tre le città.

Se Marco ce l’ha davvero lo uccido.

Eh già…

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: