SIC e lo strano dolore

Oggi è morto Marco Simoncelli, io a stento sapevo chi fosse, ricordavo la parlata buffa, così come la sua testa piena di ricci.

E’ morto questo ragazzino di 24 anni che correva forte in moto e nessuno saprà mai se quello che capita a uno poteva capitare a chiunque altro oppure no.

Io, come dicevo, non lo conoscevo, non lo seguivo e per me non contava nulla eppure è successo che, quando ho letto su facebook dell’incidente , mi sono messa a seguire febrilmente le notizie sperando in qualche cosa di buono e che poi, una volta arrivata la notizia ufficiale della sua morte ho cominciato a piangere come se questa persona, questo ragazzo, avesse fatto parte della mia vita prima di allora.

E ancora adesso sento dentro una fitta quando ci penso.

La cosa bella che ho notato scorrendo i post sui social network e allo stesso modo sui giornali è che di Simoncelli si parla soprattutto per il suo lato umano. E’ scomparso uno sportivo in gamba, uno dei migliori del mondo a quanto pare, ma soprattutto -a giudicare dai racconti di chi lo conosceva sotto ogni aspetto – una persona dalla genuinità fuori dal comune, una simpatia trascinate e poi all’improvviso quell’espressione che colpisce se la trovi scritta da qualche parte: “uno di noi”.

Uno che aveva i milioni e tutte le donne che voleva e viveva per l’adrenalina e girava il mondo, uno che non aveva nulla di ciò che ho io o che hai tu che leggi, ma che era, a quanto pare, uno di noi.

Allora ho cominciato a leggere la tristezza ovunque, tristezza soprattutto per una vita così breve, così spezzata, qualcuno diceva che Simoncelli (il SIC) meritava un jolly, una seconda possibilità e quello che mi è venuto da pensare quasi subito, tra quelle lacrime ingiustificabili è che… eppure

morire così, mentre si impazzisce di passione, non è un brutto morire.

Menandro e Leopardi pensavano che “chi muore giovane é caro agli Dei”. E’ una consolazione anche questa.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: