Scrivere con la febbre, passare una giornata intera con la febbre, digitare parole cercando senso ed equilibrio, aspettando il “bip” del termometro, aspettando messaggi in chat, sbocconcellando cioccolata, guardando le dirette Rai, provando ad installare programmi improbabili, aspettando telefonate alle quali si medita di non rispondere per dispetto.

Provando ad essere felice, anzi serena almeno un po’, distendendo le pieghe aspre dello stomaco.

 

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: