Sinceramente parlando, non é che ne abbia tanta voglia

Quanto invidio quelle persone che a quest’ora (le nove) di sabato mattina, si sono già fatte un’oretta di corsa.

Dove sono io? A letto, sepolta da innumerevoli strati di coperte di ogni genere (la trapunta, il piumone, il copriletto) tutte insieme in ordine sparso.

Mi sono alzata di corsa per fare pipì, un’apparizione fugace davanti allo specchio tanto per rassicurarmi di essere io e di esserci ancora, l’occhio che cade nei punti critici per constatare se c’è più o meno ciccia di ieri e poi di nuovo dentro la coltre morbida e ancora calda che ha custodito i sogni che ho fatto la scorsa notte.

Ho sognato varie cose, sono stati sogni movimentati.

Nel primo sogno io non ero io, avevo un aspetto del tutto diverso. C’era un lungo viaggio in macchina, la casa dei miei nonni, i miei nonni e qualcuno (che conosco bene) che mi faceva infuriare e io che, in fine, mi sfogavo con una lunga e – me ne rendo conto ora – noiosa recriminatoria (ma che meraviglioso sfogo emotivo ho provato!)

Nella seconda parte del sogno io ero tornata io. Ero a casa (anche se forse casa mia è un po’ diversa..) Ricevevo una chiamata da Gilberto che mi avvertiva del suo arrivo, lo aspettavo insieme a mia madre, le mie cugine e altre persone, ma lui non arrivava mai, di tanto intanto mi avvertiva di essere al telefono con qualcuno, poi arrivava ed era ancora al telefono… Insomma, succedevano cose tutt’intorno e lui era sempre nei paraggi con questo suo telefono a parlare con non si sa chi. La cosa non mi dava fastidio, era come se fosse una cosa naturale che un ospite arrivi a casa tua e passi tutto il tempo al telefono.

Tutto sommato il sogno non è stato sgradevole, comunque è chiaro che non ho idea di cosa significhi.

Ora so che devo alzarmi, che dovrò trovare il coraggio di vestirmi e affrontare le scale, la cucina e poi ancora le scale, magari poi la macchina, il cancello, la strada, le buche, le persone e – sinceramente parlando – non è che ne abbia tanta voglia.

Annunci

2 Risposte

  1. Sarà che mi alzo proprio per correre, ma non riesco proprio a ricordarmeli i sogni io 😦

  2. beato te!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: