Country Fair della Ciociaria
giugno 29, 2008

Il sole tramonta ogni giorno, più o meno rosso, più o meno grande, ma quando il cielo viene squarciato dal volo nervoso di un rapace che fende la luce del sole, la prende con gli artigli e la riporta a terra, dritto sul braccio di un uomo, allora il tramonto non è più quello di ogni giorno.

C’è qualcosa nel volo dei rapaci che richiama al sacro, qualcosa che stimola l’essenza più nobile dell’animo umano.
Questo ho pensato oggi, mentre il sole tramontava su Fontana Liri ed il falco cercava il braccio del suo addestratore lanciandosi in picchiata dall’alto.

C’è poi il fascino misterioso del rapporto che si crea tra l’uomo e la creatura silenziosa, fatto di cosa? Sarà amore? Sarà rispetto o solo gratitudine?

Se il falco è un guerriero, il barbagianni è un alto prelato, bianco e dorato, il volto bonario, dono ideale per le dame in procinto di sposarsi.

I cani cercavano i tartufi, i fucili sparavano ai piattelli o ai cinghiali finti, i cavalli si inchinavano agli applausi del pubblico, la musica texana, gli intrecciatori di canestri, le donne sul balcone a fare l’uncinetto e la polvere della pista si alzava sulle teste di tutti noi.

Ero davvero a dieci chilometri da casa mia?

Annunci