Tutto si trasforma, soprattutto in politica
novembre 14, 2011

E’ caduto, si e’ dimesso, l’ha cacciato l’Europa, l’ha tradito la Carlucci. Insomma adesso c’e’ un governo tecnico fatto di vecchi economisti, anzi di vecchi economisti – banchieri -baroni dell’università’ italiana. Non vorrei dover dire un giorno che sono caduta dalla padella alla brace. Sono sicura che non lo dirò’ perché peggio di “LUI” non ce n’e’, pero’ questo e’ ben lungi dall’essere il governo ideale, la soluzione ideale per questo Pese di furbacchioni sprovveduti.

Del resto mi aspetto gia’ il peggio, io sono convinta che tornerà’ perché’ fondamentalmente non e’ mai andato via.

Mi sembra di ascoltare alcuni di quei complottisti sciroccati che fanno dietrologia su ogni cosa, ma non ci vuole una grande fantasia per accorgersi che siamo ancora -sempre – vittime di un colossale conflitto di interesse tra banche e Stato… e che siamo palesemente ostaggi del loro benessere e del loro quieto vivere.

Il fatto che funzioni più’ o meno così’ in tutto il mondo non mi consola.